Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 2°  2008/2009 n.° 11 del 24/11/08

Euro Cesanense: a Camerata segue il tempo, bella all'inizio, brutta nel finale
Cameratese - Euro Cesanense   4 - 2

In un pomeriggio prima assolato e tiepido, poi uggioso e ventoso, l'Euro incappa nella sesta sconfitta stagionale maturata negli ultimissimi minuti di una partita a fasi alterne.
L'Euro, con Panìco infortunato e Berardi squalificato, arretra Rosa a centrocampo e ripropone Feduzi nel trio d'attacco accanto a Secchiaroli e Paci. Sono proprio gli ospiti, nei primi minuti, a tenere in mano il pallino del gioco costruendo azioni pericolose con repentine verticalizzazioni. Ed è da una di queste che al 25' Paci ribadisce in rete una respinta del portiere locale. Dopo il gol l'Euro continua ad insistere ma sciupa un paio di nitide palle gol per mettere al sicuro la partita. Negli ultimi minuti della prima frazione i padroni di casa si appropriano del centrocampo, ma la sortite offensive non creano pericoli alla porta ospite.
Nella ripresa la Cameratese parte meglio e al 5' ottiene il pareggio su calcio di rigore. La partita viaggia su un sostanziale equilibrio durante la parte centrale del secondo tempo con i locali che mantengono il possesso palla e gli ospiti che partono in contropiede ed il più pericoloso capita a Secchiaroli che fa tutto bene fino a quando, driblato il portiere, calcia a lato da buona posizione.
Al 32' il gol del vantaggio locale arriva su un lancio in profondità che sorprende la difesa dell'Euro e permette all' attaccante di superare di pallonetto il portiere Montesi in uscita. L'Euro prova a recuperare ed a 2 minuti dal termine trova il pari su un pasticcio difensivo dei locali capitalizzato da Rosa nel gol del 2 a 2.
Non c'è tempo per gioire perchè un minuto dopo, al 44' , sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite la Cameratese ritrova il vantaggio mettendo in rete da due passi il pallone ribattuto dal palo. Il definitivo 4 -2 arriva nel recupero quando su un altro lancio in profondità i locali chiudono la partita trafiggendo Montesi in errata uscita.
Sconfitta nel complesso troppo pesante nel risultato, forse addirittura ingiusta, perchè l'Euro, nonostante un gioco non brillantissimo, ha tenuto bene il campo. Ma, se è vero che nel calcio vince chi sbaglia meno, l'Euro ha meritato la sconfitta e deve fare l'esame di coscienza per gli errori in porta, in difesa, a centrocampo e in avanti.

Il campionato è lungo, i conti si fanno a Maggio ma l'Euro PUO' e DEVE fare di più, ha le potenzialità per farlo.
Postato dall' inviato in campo "Atletico non tanto"

 

Pianaccio calcio a5: con la fiaba si continua a sognare
Circolo Collodi - Pianaccio  3 - 6

La squadra "Circolo Collodi", ultima in classifica, il luogo in "zona Pinocchio", hanno forse fatto credere ai ragazzi di Gurini che al Geodetico"avrebbero incontrato Lucignolo, Mangiafuoco e i suoi burattini.  Invece si sono trovati di fronte una squadra viva e soprattutto robusta in tutti i sensi che non voleva divertirsi ma vincere la sua prima gara in campionato. Difatti i locali per tutto il primo tempo fanno il bello e il cattivo tempo e lo chiudono in  vantaggio di 1 a 0 per una sfortunata autorete.  Nemmeno la minaccia del Mister che li avrebbe presi tutti a "calci in culo", fa cambiare l'atteggiamento rilassato al Pianaccio e così ad inizio ripresa i locali si portano sul 2 a 0. Le piccole dimensioni del campo  di gioco danno poco spazio per le manovre ed allora i maggior pericoli per il portiere locale arrivano dal portiere ospite Dangeloantonio che dopo aver preso le misure con diverse rasoiate e colpito una clamorosa traversa, segna con un tiro dalla distanza. Ma ancora con troppa facilità, aiutati da una leggerezza dello stesso portiere, i locali segnano la terza rete. Da questo momento,forse per il cambio di alcune pedine o forse, tornando alla favola, per una bacchettata magica della Fata Turchina, si è visto improvvisamente un'altra squadra, con un cambio di mentalità e d'impegno che ha permesso in breve tempo di passare dal 3 a 1al 3 a 6 finale.  La sequenza delle reti inizia da Dominici ( sempre a segno negli ultimi quattro incontri ), ed a seguire Righetta, ancora il portiere Dangy e Righetta per la loro personale doppietta ed infine Nesat. A soffrire prima ed a festeggiarli a fine gara eravamo in pochi, ma con il "tam tam moderno" del cellulare la notizia nonostante la tarda ora si è propagata rapidamente in tutta la vallata. Ci ha fatto molto piacere il tempestivo interessamento al risultato e le congratulazioni del Presidente del Pesaro Five signor Carlo Mercantini espresse telefonicamente al direttore sportivo Frati a significare che a volte da una semplice amichevole può nascere una sincera e collaborante amicizia. La vittoria della Pietralacroce 73 contro l' Audax 1970 S. Angelo ed il pareggio del Montecchio a Falconara regalano alla squadra del presidente Montesi la seconda posizione in solitudine ed ad un solo punto dalla capolista Pietralacroce. Sabato prossimo arriva nella palestra comunale di San Michele al Fiume una grande squadra, l' Omiccioli Saltara, l'attuale sesta forza del campionato, che potrebbe essere la giusta unità di misura per valutare se la matricola Pianaccio dovrà guardarsi alle spalle ( obiettivo salvezza ) oppure potrà guardare solo davanti ( obiettivo Play off ).

Pierpiero