Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 2°2008/2009 n.°15 del 24/12/08

Euro Cesanense: il brutto tempo è passato anche se la primavera è lontana.
Marina -  Euro Cesanense  0 - 0

L'Euro Cesanense chiude il girone d'andata con un meritato pareggio sul campo di Marina di Montemarciano che la fa classificare al nono posto. Gli ultimi 3 conseguenti risultati positivi permettono al Presidente Ambrosini, al mister ed ai giocatori di trascorrere questa sosta Natalizia con maggior serenità sportiva. All'esiguo margine di un solo punto che li separa dalla zona play aut ci penseranno alla ripresa del campionato, anche perché, come detto nel titolo, la Primavera è lontana ed è in quel periodo che si faranno i conti reali con la classifica. Della trasferta posso solo riportare quanto letto e quanto ricavato dalle interviste ad alcuni protagonisti del campo e della panchina in quanto di nuovo assente, questa volta ingiustificato. Primo tempo a favore degli ospiti evidenziato dal possesso palla e da due occasioni capitate sui piedi di Berardi. Nella prima su azione di contropiede sfiora il palo, nella seconda su punizione deviata dalla barriera, è bravo il portiere locale Cremonesi a rimediare. Nel secondo tempo sul campo reso paludoso, gli ospiti abdicano il possesso palla ai ragazzi del mister Moschini che si rendono pericolosi solo con un tiro dal limite di Gianoboli respinto dal portiere ospite Panìco. Sia i  corrispondenti delle testate Resto del Carlino e del Corriere Adriatico che gli intervistati del Pierrin Sportico, sono stati unanimi nel commentare il risultato giusto e frutto di una partita in cui le punte forse condizionate anche dal campo,sono state molto in ombra. Ora con l'arrivo del Natale anche PierPiero vuole per l' occasione tornare bambino e con questa letterina vuol chiedere scusa a tutti quanti attaccati giustamente o ingiustamente con i suoi scritti, promettendo di essere in futuro più buono, anche se continua a ribadire sempre che Pierpiero sulla cattiva ironia ci ha solo giocato e vi ricorda che purtroppo i bambini dopo il regalo dimenticavano subito le belle promesse. Voi ve lo siete sicuramente scambiato nella cena di Sabato, Pierpiero vi augura ora un Buon Natale, un Felice 2009 e perché non un recupero di punti e posizioni per la disputa dei play off ?

Pianaccio calcio a5: manca il botto finale ma è stato ... ...un 2008 eccezionale!   
Montecchio - Pianaccio    5 - 3

Nell'ultima giornata del girone di andata del campionato di C2, al Pianaccio mancano i giocatori e la concentrazione per chiudere un anno favoloso, "col botto". Infatti, visto il pareggio a sorpresa del Pietralacroce '73, con un qualsiasi risultato positivo al Paladionigi di Montecchio, dopo una estiva promozione, ci sarebbe stato un invernale primo posto. Comunque la seconda posizione, a due punti dalla vetta, con la terza a quattro punti e la sesta a otto/nove, è tutto altro che uno splash. Sul difficile parchet di Montecchio, contro una squadra locale al completo e rinforzata dal mercato, la squadra di Gurini menomata dagli infortuni di Paudice e di Dominici e dalla squalifica di Fradelloni, è mancata soprattutto nella concentrazione alla gara. Dopo dieci minuti di studio senza grandi occasioni, sono i locali a portarsi in vantaggio con una bella rete in contropiede di D'Agostino  che si libera dell'avversario e batte l'incolpevole Dangy. La reazione degli ospiti è tutta in un tiro di Nesat al quale risponde egregiamente il portiere locale. A metà tempo però è Poggiaspalla a raddoppiare con uno schema da calcio d'angolo che sorprende la difesa ospite. Nella reazione questa volta siamo bravi e fortunati perché Fiorini al 18' riesce a sorprendere l'ottimo portiere ospite dalla distanza. Nel finale dopo una bella punizione di Gurini deviata in angolo, sono i locali che partendo in contropiede da un calcio d'angolo ospite, si vedono negare dalla traversa la terza rete. Al di la del risultato il primo tempo è stato dominato dal Montecchio sia nel gioco di squadra che nella tecnica personale. Un determinato inizio ripresa dei locali unito alla dormita generale dei leoni, permettono ai primi di chiudere la partita segnando in cinque minuti tre reti. Inizia la sequenza Messina al 4' girando attorno all'imbambolato difensore prima di battere facilmente a rete. La prosegue  Poggiaspalla che riesce a segnare tirando in porta indisturbato per la seconda volta dopo che il portiere aveva respinto il primo. Infine ancora da corner il quinto gol segnato da Pipolo.  Sotto di quattro gol il Mister Gurini porta a giocare in campo anche il portiere creando una finta supremazia di uomini. La porta dei locali diventa ora un bersaglio soprattutto con i tiri dell'estremo difensore che non riesce a realizzare per sfortuna e per bravura dell'opposto portiere. Nonostante qualche rischio per la porta sguarnita la mossa porta il Pianaccio a ridurre le distanze a due sole reti grazie alla realizzazioni di Fiorini che mette in rete un traversone e di Gurini con un tocco di tacco alla Bettega. Dopo tanti giudizi negativi sugli arbitri, finalmente, come visto anche nei siti, tutti d'accordo nell'esprimere all'arbitro oltre agli auguri di Buon Natale un caloroso applauso per l'ottima direzione della gara. Il Presidente Montesi voleva il botto a tutti i costi e quindi venuto a mancare quello agonistico ha pensato di farlo personalmente esonerando l'allenatore delle Leonesse consegnando provvisoriamente la squadra femminile al preparatore. Inoltre per la cena sociale di martedì a Montecucco, quale altro botto ci avrà riservato?

Pierpiero