Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 3°2008/2009 n.°16 del 08/01/09


Euro Cesanense : si riparte .... come avevamo finito

Dopo aver chiuso il girone d'andata con lo scialbo 0 - 0 di Marina, l'Euro apre il girone di ritorno con un movimentato 2 - 2 contro l'Arcevia nella buca di San Ginesio. Il mio inviato speciale mi ha segnalato che ad aprire le marcature è stato Goretti al 7' con un colpo ravvicinato. L'Arcevia sostenuta e diretta da Bardeggia, oggi il migliore in campo, riesce con merito a ribaltare il risultato con una doppietta di Mahmuti. La prima rete la realizza alla mezzora, grazie ad un "ingenuo" rigore, la seconda mettendo in rete un tiro errato di Coppa. All'80' Secchiaroli coronava la sua buona prestazione mettendo il suo sigillo nel meritato pareggio con un preciso tiro al volo, rovinata poi dalla cretinata commessa nel farsi espellere subendo la seconda ammonizione per protesta all'ultimo secondo. Ora Sabato al Gigi Meroni di San Michele nel derbyssimo con la Laurentina mancheranno i due bomber più chiacchierati, ma le assenze non faranno mancare le emozioni che ogni volta questa gara ha regalato. Auguriamoci che vinca il migliore cioè l'Euro.

Così l'ha vista l'anonimo tifoso mistic river sul sito Quelli che...gio gen 08, 2009 12:44 pm Partita giocata a San Ginesio in un campo che sembrava una porcilaia. Iniziano bene gli ospiti con buone giocate e un meritato vantaggio dopo circa 15 min con Goretti che ben appostato sul secondo palo sfrutta una punizione di Orlandi, mette giù e spara sotto la traversa.
Euro che però si chiude troppo, arretra il baricentro e subisce le sortite avversarie, in particolare sulla sinistra con un Bardeggia in ottimo spolvero.
Dopo un primo reclamo di rigore da parte dei locali, al secondo l'arbitro abbocca e sancisce un rigore inesistente per l'Arcevia che al 35 minuto pareggia l'incontro.
La ripresa vede un euro rinvigorita e vogliosa di vincere, mette alle corde l'Arcevia ma non riesce a concretizzare le diverse occasioni che gli capitano. La dura legge del calcio cosi la punisce, al primo affondo i locali ribaltano il risultato palla velenosa dalla fascia e l'attaccante con la punta infila in anticipo. Punizione troppo dura, ma l'euro reagisce ancora e trova il meritato pareggio con Secchiaroli che con furbizia aspetta un goffo rinvio di testa del difensore per infilare al volo la palla nel sacco. Nei minuti finali entrambe le squadra provano a vincere l'incontro con un Euro che ne ha di più, ma il risultato rimane invariato.

Pianaccio calcio a5: stupenda cena con vista....Pierpiero

Complimenti alla società Pianaccio che è riuscita, con le idee e l'organizzazione del Presidente Montesi, a realizzare una cena sociale Natalizia che poco a da invidiare a quelle delle grandi società. Di fronte all'intera sala da ballo del Ristorante Montecucco interamente riservata alle squadre agli sponsor ed agli .... invitati, dopo una succulenta ed abbondante cena, un rinomato duo per l'intrattenimento ed un pacco natalizio speciale riservato a tutti i presenti come potrà l'invitato PierPiero trovare spunti per le sue irriverenti e spesso inopportune critiche. Siccome conosco la brillantezza del Presidentissimo, credo che l' invito fosse riservato al giornalista e quindi anche in questa stupenda manifestazione non lo deluderò, elencando di seguito le scortesie captate da PierPiero:

FOTO_A
FOTO_B

  • le squadre che non solo non si presentano puntuali all'invito ma bisogna sollecitarne l'arrivo, in quanto ferme al classico "rifornimento di benzina" del Rio Bar, tappa indispensabile alla gioventù moderna per essere frizzanti;

FOTO_C
FOTO_D
FOTO_E

  • le calciatrici tanto belle, simpatiche e raffinate, quanto di cattivo gusto nel mettere in difficoltà il Presidente regalando pubblicamente un quadretto con firme e dedica della loro squadra dove era stata apposta una croce sul loro allenatore licenziato pochi giorni prima. Il gesto ha comunque dimostrato che la convivenza ed il feeling tra il mister e le calciatrici era finito e di conseguenza giustifica l'azione poco natalizia del Presidente;

FOTO_F
FOTO_G

  • un calciatore scrive poesie ritenendosi poeta, ma per come le legge sembrano gag e se poi le legge in mutande addio .... poesia;

FOTO_H

  • un giocatore, sbavando di fronte ad una giocatrice dal bel seno prosperoso in tono poco romantico le dice di tirare fuori le sue bombe per capodanno;
  • un giocatore, già ammonito in questo articolo, alto poco più di un metro e mezzo, anziché ringraziare il Presidente per la bellissima festa, dopo aver spruzzato il contenuto della sua bottiglia infastidendo fra l'altro gli invitati, si lamenta che lo spumante "sa di tappo" praticamente usando la stessa frase che le calciatrici hanno pensato di lui e che per gentilezza hanno taciuto;
  • un alto dirigente elogia la bravura del portiere della squadra femminile ma come Giuda per tre volte ironizza sugli 83 palloni presi sottolineando con malizia che ne ha preso uno per volta;
  • un calciatore, anch'esso già ammonito, che amante di protagonismo trova sempre il modo per denudarsi forse credendosi un gran figo ma il comportamento è quello di un povero "fica";
  • un duo musicale, che saranno come si definiscono anche artisti, ma non sono stati intelligenti nel capire, che erano ad una cena non è alla Scala di Milano, che gli spettatori se li sono trovati e che avevano mangiato e soprattutto bevuto. Inoltre hanno fatto spettacolo usando una comicità volgare e con lo stesso modo volgare hanno smesso anzitempo l' esibizione;

FOTO_L

  • un invitato bocciato a scuola per tre anni in italiano, si è messo in testa di essere divenuto con lo pseudonimo Pierpiero un giornalista e si permette di fare l'ingrato sparando le sue cazzate anche dopo una gratificante cena.

 PierPiero