Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 3°2008/2009 n.°20 del 05/02/09

 

Euro Cesanense : un fiore non fa Primavera ma due si!
Brugnetto - Euro Cesanense    1 - 2

La vittoria a Brugnetto, a seguito della vittoria casalinga col Ponterio, riporta l' Euro ad una posizione più consona alle aspettative minime che la società e i tifosi si auguravano in questo primo anno di transizione. La classifica in questo particolare momento si può guardare come si vede un bicchiere con metà contenuto, cioè con l'ottimismo del mezzo pieno, cioè notare che a tre punti ci sono i play off o col pessimismo del mezzo vuoto, cioè che a tre punti ci sono i play out. Spesso ho criticato le punte che non segnano, ma osservando attentamente la classifica noto che i 28 gol fatti rappresentano la 6^ posizione, mentre i 26 gol subiti rappresentano la 12^ posizione.

goretti_luca manoni_michele
Goretti Luca Manoni Michele


Questo mio errore forse è dovuto perché da tifoso e con ignoranza tecnica, noto maggiormente l'errore dell'attaccante all' errore del difensore o del centrocampista che determina la sconfitta, quindi faccio mea culpa e rivaluto con orgoglio i nostri Paci, Secchiaroli, Manoni e compagnia. La vittoria a Brugnetto avvenuta nel finale e grazie alla doppietta del ritrovato Manoni non deve far pensare alla fortuna perché nel finale più volte avevamo graziato il portiere ospite. E' la notizia del mese, Goretti presto papà! Sabato il mister gli ha affidato la fascia da capitano che sia stata concessa per l' occasione o perché Paci era in panchina è ininfluente perché se l' è guadagnata sul campo sabato come nelle giornate precedenti. Ora ci aspettano una serie di 4 incontri difficilissimi ma siccome ne giochiamo uno per volta, pensiamo solo al prossimo che ci vede impegnati sul nostro Gigi Meroni contro il Chiaravalle.

 

 

Pianaccio c5 serie C2: troppi punti buttati nei finali di gara. Non può essere solo fatalità.
Chiaravalle Futsal - Pianaccio 2 - 2
Reti ASD Pianaccio: Darretta, Dzelili

Ancora un pareggio per l'ASD Pianaccio che sembra non sappia più vincere, sperando che sia solo un periodo non del tutto positivo. Gara giocata sul filo dell'equilibrio, occasioni da entrambe le parti. Passa subito il Chiaravalle con una buonissima giocata da calcio d'angolo. Il Pianaccio nei primi minuti molto impaurito inizia a prendere coraggio e trova prima il pareggio con Darretta, complice una deviazione e poi il vantaggio con il solito Dzelili. Nel secondo tempo pallino del gioco in mano al Chiaravalle che ha un paio di occasioni pulite per pareggiare e il Pianaccio che agisce di rimessa creando situazioni davvero interessanti ma senza mai riuscire a trovare la terza rete. Nell'ultimo minuto di gioco Mister Maggiori schiera il portiere di movimento e dopo una buona circolazione di palla arriva il pareggio. Arbitro davvero scarso a mio avviso, improponibile!                                          
Da MrGuro   il Sab 31 Gen 2009, 11:40
Se lo scorso numero, pur avendo molto materiale a disposizione per scrivere l'articolo, per protesta alle contro-critiche del Mister & C. ho pubblicato i loro articoli preso dal sito, questa settimana sono stato costretto per mancanza di documentazione ad avvalermi del suo commento a farne uso e consumo.


Pianaccio Rosa : una onorevole sconfitta
Pianaccio - Real Case Bruciate  2 - 8

Dopo la deludente ed ignobile sconfitta subita a Offagna che ha fatto infuriare il direttivo per lo scarso impegno profuso in quella gara, le leonesse del Pianaccio hanno voluto dimostrare al loro Presidente, beato lui in vacanza, che Offagna è un capitolo chiuso. Infatti in questa gara casalinga contro il Real Case Bruciate, pur perdendo con lo stesso risultato ( 2 - 8 contro l' 8 - 1 di Offagna ), forse aiutate dal sostegno del pubblico hanno lottato come delle vere leonesse ed oltre alle due reti hanno colpito ben tre legni nei primi minuti sul risultato ancora in bilico. Poi il n° 10 avversario, un bomber di razza alla Bobo Vieri, le ha più volte castigate. Un pubblico tranquillo che presa di mira, più per simpatia che per cattiveria, la più forte giocatrice avversaria ha subito il cartellino rosso dell' arbitro e quindi a fine primo tempo in teoria ci ha espulsi tutti dando l'incarico al dirigente che avrebbe iniziato il secondo tempo sole a porte chiuse. In pratica, il nostro deciso rifiuto all'insolita, insana e inspiegabile richiesta, la mediazione del dirigente Frati, ed un barlume d'intelligenza dello stesso arbitro hanno permesso di farci assistere fine alla fine. Noi spettatori dal pellegrino del giorno ci siamo salvati, ma non si è salvata la brava giocatrice espulsa senza motivo nel finale e sicuramente non si salverà dalla multa la società. Per la cronaca la rete a Offagna è stata realizzata da Cinzia che con la doppietta di questa gara sale a 13 reti personali contro le 10 della pur brava Barbara assente in questo incontro.

Pierpiero