Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 3°2008/2009 n.°23 del 22/02/09

Euro Cesanense : dopo il carnevale arriva la Quaresima.
Ma chi ha detto che non si può gioire col Dorica Torrette visto che Domenica a Mondavio è ancora carnevale?

Nonostante l'ultima sconfitta in quel di Montemarciano e le prossime proibitive partite, la momentanea classifica ha permesso ai giocatori e supporter dell'Euro di partecipare con spensieratezza al sempre più bello ed emozionante Carnevale paesano che vanta i suoi albori al 1974, cioè 35 anni fa.

pierpierocarnavalGrande la partecipazione attiva non solo di San Michele ma di tutto il Comune. 11 carri allegorici, oltre 300 maschere partecipanti, dolciumi, frittelle, castagnole, goletta e vin brulè offerti spontaneamente dalla popolazione è il segno tangibile di quanto questa manifestazione, rilanciata qualche anno fa dall' Associazione Lucignolo, sia radicata nel paese. Certo non bisogna paragonarlo ai Carnevali di Fano, Cento o Viareggio, ma contrariamente a quelli il nostro carnevale ha a suo favore la partecipazione attiva, cioè ci si diverte a partecipare, prima nella lunga preparazione serale, poi nelle cena ballo della vigilia e infine nella sfilata delle vie che si conclude con la festa finale in piazza. Sabato cerchiamo di battere il Dorica Torrette così che si possa replicare con la stessa gioia anche domenica prossima di fronte alla Rocca di Mondavio.

Pianaccio: finale dolce amaro col "dolce" di Mirco e l' "amaro" di Nesat

Pianaccio - Alma Juventus Fano 3 - 3 ( 0 - 1 )
Reti: Lucarelli (F), Settanni (F), Fradelloni (P), Fiorini (P), D'Angelantonio (P), ...

Anteprima di Carnevale con finale dolce amaro per i ragazzi di Gurini che sotto di due gol, recuperano e all'ultimo minuto con un eurogol del portiere D'Angeloantonio vanno addirittura in vantaggio ma una ingenuità di Dzelili all'ultimo secondo, regala un tiro libero a Della Santa che realizza con forza e precisione chirurgica. Quel gol, seguito dall'immediato triplice fischio finale, ha tolto dal palato di tutti noi quel dolce sapore di vittoria sostituendolo con il gusto amaro del pareggio. Per le occasioni create il Pianaccio avrebbe meritato quella vittoria, ma se si sprecano infinite facili occasioni, si commettono ingenuità, trovi una squadra brava a raddoppiare sui nostri portatori di palla e brava nel realizzare le poche occasioni create, il pareggio non è uno scandalo. L'odierna pur discreta prestazione di Dzelili non può esonerarmi dal giudicare "da castrazione ovvero niente pene", per l'ingenuo ed inutile fallo fatto a centrocampo sul portiere a tempo scaduto. Gli ospiti si portano in vantaggio al 13' del primo tempo con Lucarelli che sfrutta un passaggio errato dei locali. Diverse le occasioni per pareggiare nel primo tempo che si chiude con la palla gol creata e calciata fuori da Dzelili oggi più che mai "angelo e diavolo" nella sua generosità. Ad inizio ripresa Settanni raddoppia per l'Alma con un tiro al quale Dangy mette mezza pezza ed il pallone va debolmente in rete. Passano pochi minuti e al 10' Fiorini ben servito da Dzelili non sbaglia la sua occasione e riapre la partita. La rete da morale e fiducia ai locali che, sostenuti da un caloroso pubblico trovano il pareggio, al 20' sfruttando con Fradelloni la superiorità numerica per l'espulsione diretta del capitano De Tommaso. Le squadre si allungano e cercano, entrambi insoddisfatti del pareggio, la vittoria. Il Pianaccio ha più energie da spendere e crea ulteriori occasioni con Dzelili che manda fuori a porta spalancata e con Fradelloni che centra il palo interno ma sarà il portiere in movimento a regalarci come detto all'ultimo minuto la momentanea gioia con un tiro dalla distanza prima dell' inutile ma costosissimo sesto fallo. Complimenti alla società per il ricambio dell'ospitalità prima in campo e poi fuori con quella grigliata rifocillante. Per la gioia del Mister e di Dangy mi ripeto nel domandarmi e nel domandarvi : questi gol subiti a tempo scaduto, sono dovuti alla fatalità o ad altro? Pierpiero è sempre più convinto che ci siano sempre delle micro o macro colpe, spesso singole ed imprevedibili come quest'ultima, ma anche questa volta, conoscendo l'irruenza del giocatore, fra l'altro meno lucido per la stanchezza, una veloce sostituzione, col senno di poi, avrebbe evitato il pareggio? Comunque complimenti per la stagione e sempre e ovunque dirò "Forza Pianaccio".

PierPiero