Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 3°2008/2009 n.°25 del 11/03/09

Euro Cesanense : una giornata storta  da Panico
Corinaldo - Euro Cesanense    2 - 1  ( 0 - 0 )

Sul sintetico di Corinaldo l' Euro parte bene creando un paio di occasioni, che purtroppo come al solito le punte non concretizzano. Ghiottissima quella capitata sui piedi di Secchiaroli, lanciato a rete da un liscio difensivo, che solo davanti a Fedeli tira a lato. Da premio Tapiro la sua reazione all'errore infatti calciando per stizza sulla recinzione di fondo campo si procura la distorsione della caviglia, e qui è finta la sua gara e quasi certamente la sua stagione. Comunque primo tempo molto blando in cui l' Euro fa qualcosa in più rispetto ai locali anche se le azioni pericolose sono rarissime. Il secondo tempo inizia con gli stessi ritmi ed è l'Euro a passare in vantaggio al 56' con un tiro dal limite di Manoni con deviazione influente che spiazza Fedeli lasciandolo immobile ed impietrito. Quel gol che doveva essere l'arma in più per gli ospiti è invece stata la loro condanna. Non sapremo se per meriti del Corinaldo o per demerito degli uomini di Guiducci ma da quel momento il Corinaldo ha preso le redini del gioco chiudendoci nella nostra metà campo. Gli sono  bastati 5 minuti ed una uscita a vuoto di Panìco per pareggiare con l'appoggio di testa di Dattilo. A pochi minuti dalla fine arriva il benservito con Solfanelli che sul secondo palo di testa finalizza il perfetto cross di Cacciani. Poco il tempo per rimediare ma ormai non c'erano più ne le forze ne le idee. I risultati degli altri campi ci hanno in parte consolato, ma dobbiamo metterci in testa che ora ogni partita sarà determinante perché non ci saranno più i tempi per rimediare. Abbiamo il vantaggio di quattro gare in casa contro le due esterne, quindi bisogna sfruttare il fattore campo ad iniziare da Sabato contro il Marotta.

Pianaccio C2 maschile: con l'Urbino più facile del previsto
Pianaccio - Atletico Urbino  6 - 1 ( 2 -  1 )
Reti : Fradelloni (P), Rosa (P), Leo (U), Rosa (P), Fradelloni (P), Dzelili (P), Fradelloni (P)
                                        

Dopo la sonora sconfitta subita nell'ultima trasferta ci si aspettava una reazione che in realtà, almeno nel risultato c'è stata. A sprazzi abbiamo anche giocato bene, soprattutto nella fase difensiva e nelle ripartenze in contropiede. D' altronde anche la classifica dei gol subiti è a nostro favore ( 2^ posizione ) con 59 gol subiti con una gara in più giocata.           Il punteggio tennistico è una punizione troppo pesante e bugiarda per l'Urbino perché in parte la differenza l'hanno fatta i portieri. Da una parte D'Angeloantonio con una prestazione superlativa, dall'altra purtroppo il terzo portiere, arrugginito dalla prolungata assenza agonistica. Subito in vantaggio i locali con Fradelloni al 2' seguito dal raddoppio di Rosa all' 11'. La reazione degli ospiti passa soprattutto nei piedi tecnici di Leo che prima al 14' colpisce il palo e poi al 20' segna la rete che risulterà essere quella della bandiera. Nel secondo tempo dopo il terzo gol dei locali siglato da Rosa al 7', l' Urbino cambia ritmo e crea maggior possesso palla con diverse occasioni che mettono in risalto le qualità del portiere locale e di una squadra capace di chiudere e di ripartire in contropiede. Contropiedi che permettono in sequenza di arrotondare il risultato con le reti di Fradelloni al 18', di Dzelili al 21' ed ancora per la personale tripletta ancora Fradelloni al 23'. Aiutato dalla sportività e correttezza delle squadre, buona e attenta la prestazione dell' arbitro Alessandroni di Ancona. Dimenticavo di dire, senza ombra di cattiveria, che non abbiamo notato e rimpianto l'assenza del Mister per impegni politici, mentre abbiamo notato ed apprezzato la presenza in tribuna della sua donna, il ritorno positivo sul campo di Paudice e l'esordio in C2 di Speranzini.                                                                   

Pierpiero