Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 3°2008/2009 n.°26 del 23/03/09

Euro Cesanense - Marotta    0 - 3  ( 0 - 1 )
Manoni per "pià", piedoni per "sciupà"

Doveva essere la giornata del riscatto invece è stata la giornata dello smacco. Il titolo esagerato ed ingiusto vuol essere solo provocatorio a stimolante verso un giocatore con un curriculum di oltre 10 gol a stagione. All' Euro ha subito impressionato, fin dalle prime amichevoli, per i suoi piedi buoni e tutti gioivamo per l'acquisto di una vera punta. Però acciacchi, sfortuna e  mancanza di stimoli hanno forse contribuito al suo scarso rendimento in fase di realizzo. Anche col Marotta ha giocato benino ma il rigore non trasformato ed un paio di buone occasioni sprecate sono state determinanti per il risultato negativo ed hanno spazientito il pubblico. La squadra ha giocato solo per un tempo e dopo l'errore del rigore di Manoni e la beffa immediata del gol subito ad opera di Mandolini è sembrata persa. Nel secondo tempo, il Marotta approfittando del calo morale e fisico dell'Euro, dei cambi errati e tardivi, a degli ulteriori errori sotto porta, realizzava altre due reti con Gianoboli e Bruscia castigandola oltre misura. La sconfitta ha messo l'Euro in posizione pericolosa nonostante le tre gare casalinghe sulle cinque da disputare. Servono sette punti per la salvezza diretta e per non rischiare di fare un grande Real di 3^ categoria visto che anche l'Orciano è in zona play aut.

Euro Cesanense - Cameratese   3 - 1 ( 1 - 0 )
Manoni 2, ...  la vendetta, Paci 1, ... la conferma.

Sotto la supervisione di parte del futuro staff della nuova società che nascerà dalla fusione "fredda e carbonara" tra l'Orciano, la Valcesano e la stessa Euro, i ragazzi di Guiducci disputano la miglior gara di questo campionato e strapazzano una infreddolita Cameratese. Artefici e meritevoli di questa vittoria sono sopra tutti le due punte Manoni e Paci, che con i loro movimenti hanno sempre messo in difficoltà una lenta difesa avversaria. Se per il primo questa superlativa partita sembra essere una risposta inconscia al mio, allora inedito, articolo, per il capitano è sicuramente la conferma di una positiva prestazione stagionale.

paci_0809 ercolani_emanuele
Paci Gianluca Ercolani Emanuele


La cronaca registra già all'6' la rete di Manoni bravo a colpire con un preciso pallonetto sfruttando l'indecisione tra un difensore ed il portiere Salimaj. Ulteriori occasioni create o servite passeranno sui piedi di Manoni che purtroppo non realizzerà ma che dimostrano la sua odierna attiva partecipazione al gioco. Poche nel primo tempo le azioni degne di nota degli avversari. Tutt' altra musica nei primi minuti della ripresa dove sono gli ospiti a prendere le redini del gioco ma saranno ancora i locali a rendersi pericolosi con Paci e Manoni. Il primo si procura un netto rigore con espulsione che l'arbitro non concede; lanciato a rete viene fermato fallosamente al limite dell'aria di rigore; tira debolmente sul portiere da buona posizione ed infine raddoppia al 77' con un preciso pallonetto sull'uscita del portiere. Non c'è tempo per gioire, che la Cameratese al 80' su punizione di Bastianelli e la complicità del vento e del portiere riduce le distanze. Per nostra fortuna un minuto dopo di nuovo Manoni ben servito da Goretti sigla il terzo gol che ci ha evitato un finale stressante. Con i risultati di queste ultime giornate si è alzata a 39/40 la quota salvezza, quindi occorrono altre due vittorie, proviamo a fare il bis a Pontesasso.

Ultime novità sulla fusione.

La presenza dei papabili dirigenti della nuova "Creatura", per i discorsi captati da efficaci microspie, non era casuale ma programmata ad osservare, valutare e conoscere il parco giocatori utilizzabile a formare la futura rosa. Tornando al nome ipotetico della " Creatura " posso dire che Real Roveresca ha avuto la bocciatura politica di Mondavio perché la parola Roveresca rappresentava troppo una Unione in cui Mondavio non fa parte. Attualmente si parla di Real Marche ma onde evitare una bocciatura della politica regionale, perché non rispolverare la vecchia MOB ( Mondavio, Orciano e Barchi ) magari rinfrescandola col nome " MOB 2009 "? Quella unione durò poco e fu ricca di liti, come credo lo sia questa perché fatta dall'alto con fini ambiziosi e  senza il sostegno della base. Come in politica anche nello sport le fusioni ed i rinnovamenti devono essere piramidali e vanno costruite su basi solide, altrimenti crollano alle prime onda come i castelli di sabbia. Il PD può esserne un esempio.

Pianaccio - Circolo Collodi  6 - 1 ( 2 -  1 )
Reti : D'Angeloantonio(P), Gaggiotti(C), Fradelloni(P), Rosa(P), Dzelili(P), Rosa(P)
Collodi nel Far West di Pianaccio, dalla favola alla rissa

Contro il Circolo Collodi ( Pinocchio di Ancona ), fanalino di coda del girone, ci si aspettava una gara da favola, invece dopo un primo tempo e buona parte del secondo tranquillo, a risultato acquisito, una scena da Far West fortunatamente non degenerata ha rovinato il lieto fine. Nel cast oltre agli attori protagonisti Dzelili del Pianaccio, reo di aver reagito al provocatore  Polenta del Collodi, entrambi giustamente espulsi dall'arbitro, anche inaspettate comparse per le quali il costo potrebbe essere superiore a quello speso per i protagonisti. L'atteggiamento caldo del bravo macedone alle provocazioni è deprecabile, nocivo e pericoloso perché è purtroppo frequente, imprevedibile e rissoso. Apprezzabile a fine partita, il suo mea culpa e il suo dispiacere per il danno procurato alla società per le prossime gare ma tutto ciò non cambia la brutta immagine e le sanzioni a suo carico ed alla Società. Dopo un primo tempo un po' noioso sbloccato all' 11' con un rigore procurato da Dominici e trasformato dal portiere D'Angeloantonio arriva inaspettato il pareggio degli ospiti al 24', frutto di una deviazione fortuita e determinante al tiro di Gaggiotti. Comunque il Pianaccio chiudeva la prima frazione in vantaggio con un tiro al volo di Fradelloni servito da calcio d'angolo. Nella ripresa, dopo il terzo gol di Rosa che appoggia in rete una corta respinta di Bianchelli su tiro di Dominici, i ritmi cambiano soprattutto perché gli ospiti abbandonano le strette marcature del primo tempo. Dopo un paio di occasioni per parte il Pianaccio sfruttando gli spazi segna al 14' con Nesat smarcato da Fradelloni il quarto gol. L'ammonizione per protesta seguita dall'espulsione per il successivo ironico applauso all'arbitro favorisce al 20' il quinto gol di Darretta. Gli animi si scaldano e quelli bollenti di Dzelili e Polenta li raffredda giustamente l'arbitro mandandoli a far la doccia anzitempo, ma c'è ancora tempo per annotare il sesto gol di Rosa che rubato palla al portiere ospite in attacco lo trafigge da metà campo. Come ho già detto a caldo al Mister Gurini, sottolineo che tutti in tribuna avevamo previsto quel finale, mi chiedo perché a risultato acquisito, non ha tutelato il giocatore e la squadra sostituendolo? Comunque stop ai se, che non piacciono al Mister e godiamoci la reale seconda posizione e se riusciremo a "saltare" Saltara i play off potrebbero trasformarsi da sogno a realtà.                                                                          

Pierpiero