Sport

logo_pierrinsportivo
Anno 2°  2008/2009 n.° 04 del 09/10/08

L'Euro Cesanense ringrazia la grandine, una vera  "manna" piovuta dal cielo. Il Pianaccio rallenta ma non si ferma.

Ponterio - Euro Cesanense : sospesa al 52' sull' 1 - 0
Una violenta grandinata durata con intensità per oltre mezz'ora ha forse salvato l'Euro Cesanense da un'altra immeritata sconfitta. Come al solito poche le novità positive nella formazione schierata dal Mister e come al solito agli errori sotto porta dei nostri attaccanti, si aggiunge sempre qualche errore in difesa. Di fatto era il 15' quando Nardini servito  con un lungo lancio riusciva a "infinocchiare" sia Tagnani che il portiere Panìco uscito avventatamente. Le occasioni create, il gol annullato, il possesso palla , non riuscivano a raddrizzare il risultato. L'unico scossone alla gara l'ha dato al 52' il tempo inclemente rovesciando sul campo e su noi poveri spettatori, mezz'ora di grandine che ha indotto l'arbitro, dopo ulteriore mezz'ora, a decretare la fine della gara.
Se da Manoni ci aspettiamo maggior impegno a sostegno della sua esperienza di bomber, da Secchiaroli ci aspettiamo il cosiddetto " meno fumo, più arrosto". Dal Mister ci aspettiamo una formazione che proponga gli uomini giusti al posto giusto anche se questo può comportare la panchina a qualche suo fedelissimo. Il gioco c'è, con qualche spostamento si potrebbe migliorarlo e nello stesso tempo avere più soluzioni per fare risultato. Sabato prossimo a casa nostra ci ritroveremo a fare i conti con l'unica squadra sotto di noi. Speriamo che a fine gara i conti tornano, altrimenti sarà un buio di giorno, un buio che ci potrebbe riportare indietro, e non mi stancherò mai di ripetere che tornare indietro  a noi fa paura.

Pianaccio - Chiaravalle Futbal  (calcio a 5 -  serie C2 maschile)
Il Pianaccio non va oltre il pareggio nell' incontro casalingo contro il Chiaravalle. Il mister Gurini nell'ultimo secondo consegna a Fradelloni in arte Righetta, relegato per infortunio in panchina, il tiro libero che avrebbe dato la meritata vittoria ai locali, ma "a freddo" il suo sinistro non ha centrato la porta. Siamo partiti bene ma mancando come detto Righetta e Rosa per lavoro, non riuscivamo a chiudere le azioni. Difatti a segnare il momentaneo primo pareggio è stato Darretta, il migliore della serata, mentre il vantaggio è stato realizzato da Fiorini un altro difensore, anche se a calcetto non esistono ruoli statici. Da dimenticare il dopo partita, scaturito da incomprensioni tra atleti. La gara corretta nel primo tempo si è accesa a seguito degli "orrori" arbitrali iniziati e continuati a iosa nel secondo tempo. Dal rapporto dell'arbitro a farne le spese solo il locale Nesat, reo di aver cercato con la forza di voler reagire al colpo di boxe di un avversario. Per fortuna c'era il commissario arbitrale che dopo aver riempito il taccuino con gli errori, l'ha castigato "bastonandolo" per oltre un' ora nel suo spogliatoio.  

Pierpiero